Melodie di Capodanno

Si svolgerà a Subiaco il prossimo 1 Gennaio 2015 alle ore 18.00, nella suggestiva cornice della Chiesa di Santa Maria della Valle, il Concerto “Melodie di Capodanno”, organizzato dal  think tank FarePensiero, con il patrocinio del Comune di Subiaco.
Il Concerto verrà eseguito dall’Orchestra da Camera Aquilana, diretta dal M° Carmine Gaudieri, e vedrà tredici Professori d’Orchestra esibirsi con Violini, Viole, Violoncelli e Contrabbassi.

Il think tank L’Associazione FarePensiero – Laboratorio di Idee per Subiaco, si è formalmente costituita il 27 novembre 2011, per configurarsi come un “think tank”.
Un think tank (“serbatoio di pensiero” in inglese) è un aggregato sociale avente finalità e scopi di analisi politica. I think tank nacquero negli Stati Uniti durante la Seconda Guerra Mondiale, con finalità di strategia militare e, nel dopoguerra, si trasformarono in centri di ricerca, dibattito, riflessione e produzione di idee, con lo scopo fornire un contributo di carattere culturale alla politica nazionale ed alla sua classe dirigente.
Il think tank FarePensiero, attraverso i contributi delle professionalità, delle arti e dei mestieri che sono propri, in generale, della nostra società civile e, in particolare, della nostra cultura locale.

L’Orchestra
L’Orchestra da Camera Aquilana è nata nel 1995 nell’ambito dell’Associazione Musicale “Athena” di L’Aquila.
Fondata per iniziativa del M° Carmine Gaudieri accoglie i migliori diplomati di strumenti ad arco del Conservatorio dell’Aquila, spesso provenienti anche dalla provincia di Roma. L’Orchestra esegue musiche che spaziano dal repertorio strumentale barocco al romantico, senza tralasciare il lirico-vocale del ‘700 – ‘800.
Ha al suo attivo concerti in Abruzzo, Lazio, Basilicata, Marche, Toscana, Sicilia, Lombardia, Basilicata, Marche, Toscana, Campania, in collaborazione con alcune delle più importanti società concertistiche italiane quali la società “Barattelli” dell’Aquila, la Società dei Concerti di Palermo, la società dei Concerti della Normale di Pisa e la società “Amici della Musica” di Matera.
Ha inaugurato l’Auditorium del Parco della Musica dell’Aquila realizzato da Renzo Piano e il teatro tenda di Roma.
All’estero si è recentemente esibita in Cina con una tournée di 17 concerti nella sale più importanti del paese quali la Beijing Hall, la sala della Radio-televisione di Zibo, e nel Great Theather di Changchun davanti a 50 milioni di telespettatori.
Ha collaborato con solisti di primo piano come la mandolinista Dorina Frati (solista dei “Solisti Veneti”), il solista di Bandoneon Massimiliano Pitocco, il violoncellista Luca Provenzani (1° violoncello della RAI di Torino e della Regione Toscana), l’oboista Maurizio Colasanti, i pianisti di fama internazionale Marcella Crudeli e Bruno Canino ed il violoncellista Rocco Filippini.
Diretta anche da altri direttori – tra cui Nicola Samale- si è esibita in occasione della Giornata Nazionale della Musica alla presenza dell’allora Ministro Veltroni, al Festival Internazionale della Versilia nella stagione con gli archi della Scala ed il Tenore Vincenzo La Scola, al “Velia festival” ed alla rassegna internazionale di Musica Classica.

Il Direttore
Carmine Gaudieri è nato a L’Aquila, ha studiato filosofia presso l’Università degli studi di L’Aquila, ed ha iniziato lo studio del violino con il M° Dino Asciolla presso il Conservatorio di Musica della sua città, diplomandosi brillantemente sotto la guida del M° Luciano Vicari dei Musici.
Ha seguito corsi di perfezionamento con maestri di fama internazionale quali H. Szering, W. Brodsky e Arrigo Pelliccia presso l’Accademia di S. Cecilia di Roma.
Successivamente ha studiato con Sandor Vegh e Kotè Laszlo presso l’Accademia Superiore di Musica Liszt Ferenc di Budapest.
Si è successivamente diplomato in viola ed ha studiato Direzione d’Orchestra ed avviamento al Teatro Lirico.
Vincitore di concorsi nazionali svolge attività concertistica in Italia e all’estero. Ha partecipato a festival e rassegne musicali con tournée in Svezia, Danimarca, Olanda, Brasile, Ungheria (Accademia Liskt Ferenc) U.S.A. ed a numerosi concerti come solista con l’Orchestra Regionale della Campania, con l’Orchestra da Camera di Venezia ed infine con l’Orchestra da Camera Aquilana di cui è fondatore e direttore. Ha collaborato con il Gruppo Carme dei solisti della Scala e come primo violino solista con diverse Orchestre Italiane: Teatro Massimo Bellini di Catania, Sinfonica di Bari, Radio Televisione Svizzera e Italiana suonando in mondovisione.
E’ stato docente di violino al Conservatorio di Pesaro, per diversi anni al Conservatorio Verdi di Milano e attualmente al Casella di L’Aquila.
Ha eseguito oltre 100 concerti per violino e chitarra in Italia e all’estero con tournée in Brasile, e in Germania esibendosi anche al ministero degli esteri di Bonn.
Nel 1996 ha partecipato come collaboratore del M° Renzetti al progetto della Comunità europea come coordinatore dell’Orchestra, presso l’Accademia Musicale Pescarese.
Nel 1990 ha fondato, con altri soci, l’Associazione Musicale “Athena” con sede a L’Aquila e nel ’95 l’Orchestra da Camera Aquilana dell’Associazione.
Ha diretto diverse orchestre italiane da camera e sinfoniche, la filarmonica di Bacau e la East European Philarmonic Orchestra in Italia ed all’estero (U.S.A. e Cina).

Il Concerto
Come ci insegna la tradizione Europea iniziata nel 1939 a Vienna, il Concerto di Capodanno si aprirà con le trionfali e religiose note dell’Ouverture al Te Deum di Marc Antoine Charpentier (per molti anni utilizzata come sigla dell’Eurovisione dalla Rai), per poi proseguire nella prima parte con l’esecuzione di un’antologia di brani tratti dai più grandi compositori classici di tutti i tempi, quali: Händel, Ponchielli, Borodin, Tchaikovsky e Brahms.
La seconda parte del Concerto, come da tradizione Viennese, prevederà l’esecuzione dei più amati Valzer e delle più celebri Polke composte dalla famiglia Strauss, quali: “Il Pipistrello”, “Jokey Polka”, “Valzer dell’imperatore”, “Pizzicato Polka”, “Sul Bel Danubio Blu”, “Treno dei divertimenti” e “A caccia“.

Il Programma di Sala nel dettaglio sarà:
Prima parte
1) M.A. Charpentier – PRELUDIO (dal Te Deum Op.)
2) G.F. Händel – HORNPIPE
3) A. Ponchielli – DANZA DELLE ORE (da “La Gioconda”)
4) A. Borodin – DANZA POLOVESIANA
5) P.I. Tchaikovsky – VALZER (dalla SERENATA op.48)
6) P.I. Tchaikovsky – DANZA DELLA FATA CONFETTO (dalla Suite “Lo Schiaccianoci”)
7) J .Brahms – DANZA UNGHERESE N°5
Seconda parte
1) Johann Strauss jr. – Ouverture DIE FLEDERMAUS – “Il Pipistrello”
2) Josef Strauss – JOKEY POLKA
3) Johann Strauss jr. – KAISER-WALZER – “Valzer dell’Imperatore”
4) Johann Strauss jr, Josef Strauss – PIZZICATO POLKA
5) Johann Strauss jr. – “SUL BEL DANUBIO BLU”
6) Johann Strauss jr. – VERGNÜGUNGSZUG POLKA – “Treno dei divertimenti”
7) Johann Strauss jr. – AUF DER JAGD POLKA – “A caccia“

Di Felice Rapone